Radioamatore

Ora si può capire perché si doveva fermare la ripresa del nucleare in Italia, una nazione dove gli appalti pubblici sono diventati appannaggio pressoché esclusivo di procacciatori di gnocca.

Idem sentore

“Meglio una donna al ministero dell’Economia che il ministro  Tremonti

Lorenzo Cesa, Segretario UDC (da Repubblica.it).

“Se tu sei una bella donna e ti vuoi vendere, lo devi poter fare (…) Se tu sei racchia e fai schifo, te ne devi stare a casa (…) allora te ne stai a casa, ma non mi rompere i co******”.

Terry De Nicolò (accompagnatrice, intervista a “L’ultima parola”)
(ripresa da Il FattoQuotidiano.it)

Cesa forse pensava: “Una donna al ministero dell’economia è quello che ci vuole in un momento così difficile”; ma ha detto, in pratica, “chiunque meglio di Tremonti, persino una donna”.

L’accompagnatrice dal forbito eloquio, frequentatrice di “cene eleganti” pensava di essere una bella donna; ma s’è detta da sola di starsene a casa.

Nathan Never scassa!

Per qualche lettore meno smaliziato Nathan Never (la serie di fantascienza di Sergio Bonelli Editore) narra delle peripezie futuribili di un agente investigativo privato, a metà strada fra Tex e Blade Runner.

Naturalmente il genere fantascientifico è stato fin dalla sua nascita un modo per proporre la visione del mondo dell’autore, e dire la propria, in definitiva, sulle storture dell’epoca in cui vive.

A questa regola non sono sfuggiti, nel corso della ventennale pubblicazione dell’albo, gli autori che si sono alternati alla sceneggiatura. L’ultimo esempio è da rintracciare nel numero 243 (agosto 2011) in edicola (scritto da Bepi Vigna, disegnato da Germano Bonazzi).

Leggi altro

Orrore a Siena: ancora crudeltà sugli animali

Non contenti di avere fracassato le gonadi per tutta l’estate a mezza Italia con il loro svenevole tira-e-molla, la “coppia più chiacchierata dell’estate” (di chi?) ha deciso di frantumarle anche a dei poveri cavalli già costretti a spaccarsi i garetti in mondovisione per il gusto sadico di qualche migliaio di senesi abbarbicati a una insensata tradizione medievale. E stavano pure a 20 minuti da casa mia…

Federica e Filippo al Palio – Corriere Fiorentino.

When I Get That Feeling…

… I need musical healing.

Una playlist per i miei momenti-magone. Quelli in cui non si ha voglia di ascoltare buona musica, o cattiva; ci si vuole solo accoccolare nel piacere del mille volte ascoltato, da dieci, vent’anni o anche [sigh] più…

Ed allora scorri tutto l’hard disk, e quel che c’è, e ti tocca una corda buona, va bene.
(soul&inspiration: Davidone ‘o Cascione, lui sa perché)

Leggi altro

Sulla stradina

Andava ostinata in direzione contraria alla mia, passando al largo; la seguii finché potei.

Svoltò, scese, la persi.

Whodunit

Non riusciva a capire se fosse stato il basilico ad ammazzare il cappero, o viceversa. «Forse si è trattato di un omicidio-suicidio», pensò. La melanzana, intanto, tardava ad arrivare…