Ho visto le menti migliori della mia – ed altrui – generazione partenopea distratte, inebriate, folli, elevare canti osceni e salmodiare ondeggiando, scevre, spogliate, deprivate della benché minima briciola di residuo pudore, sull’orlo dell’apoplessìa; stimati professionisti e pelosi artisti, mogli di politici e accigliati professori, padri di famiglia e figli della medesima… atturbinati tutti nel medesimo, irrazionale, sabbatistico, irrefrenabile gorgo cieco e satollo d’ebbrezza.
Aveva segnato Cavani.

Annunci

Un pensiero su “Ieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...